Fajã da Caldeira do Santo Cristo

Grande percorso di Flores (Fase 1 Chiusa) - Flores

Trail Info

Il Grande percorso di  Flores segue per gran parte il litorale dell’isola, collegando Santa Cruz das Flores e la località di Lajedo, situata sulla costa sudorientale, mediante un percorso lineare di elevata difficoltà, che comprende alcuni tratti non raccomandabili a chi soffre di vertigini, specialmente la discesa della Rocha do Risco.

Il percorso, però, è estremamente gratificante per i suoi paesaggi vulcanici, per i piccoli villaggi isolati, e e per la ricchezza della vegetazione, che conserva molte molte specie endemiche, specialmente sulla costa nord-est e sulle falesie della costa ovest. Non appena possibile, non tralasciate di rilassarvi facendo uso delle zone balneari disseminate sul percorso; nei nuclei urbani o rurali farete bene a rifornirvi di tutto il necessario per la vostra camminata e a ritemprare le vostre forze.

Questo sentiero si suddivide in due tappe, rispettivamente di 21 e 26 km l’una. La prima tappa collega Santa Cruz a Ponta Delgada, ed è caratterizzata da un susseguirsi di estese e profonde valli, sul cui fondo scorrono diversi torrenti, il che ha permesso la costruzione della centrale idroelettrica localizzata nel tratto iniziale. La tappa percorre poi la zona nordorientale, caratterizzata da un rilievo scosceso e da una lunga costa frastagliata, con innumerevoli isolotti, faraglioni, punte e insenature, che costituisce un’importante zona di nidificazione di varie specie di uccelli marini. Quanto alla seconda tappa, che da Ponta Delgada porta a Lajedo, la bassa e lineare falesia costiera tra Ponta Delgada e Ponta do Albarnaz offre uno dei più bei paesaggi litorali delle Azzorre, in cui le piccole pianure costiere (dette fajãs),  di origine lavica o detritica, come per esempio Fajã Grande e Fajãzinha, sono separate dall’altopiano centrale da una lunga falesia “morta”, alta circa 300 mestri, percorsa da innumerevoli torrenti, formano tutta una serie di impressionanti cascate. Tra di esse è d’obbligo menzionare quella di Poço da Alagoinha, con il suo lago situato ai piedi della falesia. I piccoli villaggi, come quello di Mosteiros (il meno popolato di tuto il paese) donano una speciale magia al paesaggio circondante.

Dal momento che questo grande percorso comporta grandi dislivelli d’altitudine, dovrete pianificare la camminata tenendo in considerazione le vostre condizioni fisiche, i vostri interessi specifici e la vostra disponibilità di tempo. Il sentiero, inoltre, incrocia vari torrenti, per cui dovrete fare attenzione all’aumento della loro portata d’acqua nei giorni seguenti a precipitazioni abbondanti.

Contorno

Informazioni

Categoria - Lineare
Difficoltà - Difficile
Estensione - 47 km
Tempo medio - 18h00
Download

Tappa 1 – Santa Cruz das Flores – Ponta Delgada (CHIUSO)

21 km/8 ore/Difficile

Il Grande percorso di Flores inizia a Santa Cruz das Flores (zona est), percorre la costa nord fino a Ponta Delgada (prima tappa), continua verso sud lungo la costa ovest (Fajã Grande), e termina a Lajedo (sud-est), totalizzando 47 km. Esistono tratti in cui il suolo di pietra può essere scivoloso, per cui è molto importante, oltre alla necessaria prudenza, anche l’uso di scarpe adeguate.

La tappa inizia nella parte settentrionale della pista dell’aeroporto. Con l’isola di Corvo all’orizzonte, vi dirigerete a sinistra, lungo la strada, fino a raggiungere la zona elevata di Beija Mão, da cui è possibile apprezzare la veduta dei paesini sottostanti. A partire da qui il percorso è in discesa, e passa attraverso la Riserva Forestale e Ricreativa Luís Paulo Camacho, e più avanti raggiunge la Centrale Idroelettrica.  Attraverserete la diga e continuerete a camminare su un sentiero parallelo ad un corso d’acqua che scorre verso il mare.

Arrivati sulla strada regionale seguirete i segnali, con il paese di Fazenda alla vostra destra, dirigendovi verso la baia di Alagoa. Continuerete su un sentiero, a destra, che attraversa un parco da pic-nic ed offre un bel panorama degli isolotti. Proseguirete poi lungo la costa fino aa arrivare a Cedros. Dovrete attraversare questa piccola località, dirigendovi verso Ponta Ruiva, nella parte nordorientale dell’isola. Il percorso prosegue verso Ponta Delgada, sempre lungo il litorale, e passa attraverso luoghi di grande bellezza naturale, quali Ponta das Barrosas – in cui esistono le tracce di un antico nucleo abitativo - Cabouco e Pico do Meio Dia. Lungo il percorso è possibile osservare vari esempi di flora endemica, come l’erica endemica (Erica azorica), la Picconia azorica e l’Ilex azorica.

Arrivando a Ponta Delgada, passerete davanti alla cappella dedicata alla Madonna della Guida (Nossa Senhora da Guia) e terminerete la vostra tappa nel centro del paese, vicino alla Casa do Povo (“Casa del Popolo”).

Tappa 2 – Ponta Delgada – Lajedo

26 km/10 ore/Difficile

Partirete per la vostra camminata dalla ‘Casa do Povo’,  con l’isola di Corvo all’orizzonte. Lungo il percorso, ogni volta che dovrete aprire un cancello per passare, fatelo pure, ma ricordatevi sempre di richiuderlo dietro di voi. Esistono tratti in cui il suolo di pietra può essere scivoloso, e dopo giornate di forti piogge la portata dei torrenti può aumentare, per cui siate cauti ed usate sempre scarpe adeguate.

Camminerete sulla strada che passa tra i pascoli e i campi coltivati, fino al momento in cui il percorso si dirige a sud. Noterete a questo punto una deviazione per il faro di Ponta de Albernaz. Potrete visitarlo prima di riprendete la camminata verso sud. Quando vedrete che l’isolotto di Maria Vaz resta alla vostra destra, lascerete l’asfalto e prenderete la strada sterrata che vi troverete davanti.

Scenderete lungo la Rocha do Risco – ma attenzione, se soffrite di vertigini! –  un’ area forestale dove vedrete grandi Juniperus brevifolia, fino a Ponta da Fajã. Seguirete i segnali passando per la deviazione per il Poço do Bacalhau (che è collegato ad altri punti dell’isola dal sentiero PR 03 FLO – Miradouro das Lagoas/Poço do Bacalhau ) e continuerete fino al centro di Fajã Grande, dove potrete anche fare un bel bagno.

Seguirete i segnali camminando sul sentiero che costeggia la base della falesia e, arrivando alla strada, troverete una deviazione a sinistra che conduce al Poço da Ribeira do Ferreiro, un luogo che è un po’ il manifesto turistico dell’isola. Dopo la deviazione ritornerete indietro, seguendo lo stesso cammino,  per poi superare um mulino ad acqua e continuare a destra su un sentiero parallelo al torrente chiamato Ribeira Grande, che vi porterà a Fajãzinha.

Attraverserete la località, salirete su per il pendio e continuerete a camminare lungo la strada passando per paesini ormai abbandonati, come Caldeira, per poi arrivare alla frazione di Mosteiro. Continuando a dirigervi a sud, troverete, alla vostra destra, un belvedere da cui è possibile ammirare il profilo della costa e la Rocha dos Bordões («roccia dei bastoni»), una formazione geologica caratterizzata da enormi colonne basaltiche verticali.

Il percorso prosegue verso sud fino a Lajedo: passerete da un belvedere sul litorale e continuerete a camminare fino a raggiungere il centro del paese, punto d’arrivo di questa tappa.